Azionario Europa

Franzin Diego Franzin
Responsabile azionario europeo

Il 2016 è stato un anno difficile per gli investitori dell'azionario Europa. Quale è il trend futuro?
Il 2016 è stato particolarmente difficile per gli investitori dell'azionario "fondamentale", questo principalmente per due ragioni. Primo, c'è stata un'importante rotazione dei temi di investimento che ha penalizzato la parte "value" del mercato, la quota di mercato di minore qualità e, secondo, il 2016 è stato ricco di eventi geopolitici, come il referendum Brexit e le elezioni negli USA.

Questi eventi possono avere ripercussioni sulla performance dei mercati azionari?
Siamo positivi per il 2017, ci aspettiamo un risultato positivo dal lato dei fondamentali. Le imprese stanno accrescendo i propri utili. Tuttavia, siamo consapevoli che l'incertezza, derivante da eventi geopolitici, non è scomparsa completamente e potrebbe persistere nei prossimi trimestri.

Quali saranno i principali temi di investimento per l'azionario Europa nel 2017?
Rimaniamo positivi sul mercato azionario europeo per il 2017, principalmente per via dei fondamentali societari in miglioramento. Crediamo che il tema principale sia quello della reflazione. Un altro tema importante e collegato al primo è il passaggio dalle politiche monetarie a quelle fiscali, maggiormente orientate ad una crescita dell'economia globale.
Un altro tema molto importante sono i titoli "value" del mercato, e il loro potenziale recupero visto che hanno sottoperformato negli ultimi cinque anni o oltre.

Quali sono le prospettive per il 2017 per il settore finanziario?
Il settore finanziario non comprende solo le banche tradizionali, ma anche compagnie di assicurazione e "altri titoli finanziari". Nel settore assicurativo, crediamo che il possibile rialzo dei tassi di interesse possa essere positivo per il futuro di questo segmento. Riguardo agli "altri titoli finanziari", ci sono diverse storie di successo dal punto di vista di nuovi business model. Rimaniamo in parte preoccupati circa l'outlook strutturale delle banche retail tradizionali.
In questo segmento, quello che facciamo e che abbiamo fatto in passato, è assumere qualche posizione tattica, ma continuiamo a prestare particolare attenzione alla futura redditività delle banche. Anche per il 2017 dovremmo mantenere questo approccio.

Le azioni europee continueranno ad offrire opportunità di reddito agli investitori?
Ritengo che il reddito sia stato importante e lo possa rimanere in futuro. Sono convinto che ogni investitore dovrebbe concentrarsi sulla generazione di reddito come componente del proprio portafoglio. Dunque, parte del portafoglio dovrebbe sempre essere investita in società che, seppur non apportano grande valore dal lato della rivalutazione del capitale, sono comunque in grado di generare reddito.

GUARDA IL VIDEO
AVVERTENZE I contenuti di questo documento hanno carattere puramente informativo e si riferiscono ad analisi di mercato e/o approfondimenti, che tengono conto delle situazioni economico-finanziarie attualmente presenti. I dati, le opinioni e le informazioni in esso contenuti, sono prodotti da Pioneer Investments, che si riserva il diritto di modificarli ed aggiornarli in qualsiasi momento e a propria discrezione. Non vi è garanzia che i paesi, i mercati o i settori citati manifestino i rendimenti attesi. Le informazioni fornite non costituiscono un prospetto o documento d’offerta né possono essere intese come consulenza, raccomandazione o sollecitazione all'investimento.
Il documento e ogni sua parte, se non diversamente consentito e/o in mancanza di una espressa autorizzazione scritta di Pioneer Investment Management SGRpA, non potr√† essere copiato, modificato, divulgato a terzi, diffuso con qualunque mezzo e pi√Ļ in generale qualunque atto di disposizione o utilizzo di informazioni ivi contenute sono vietati, salvo espressa indicazione contraria. Pioneer Investments √® il marchio che contraddistingue le societ√† di gestione del risparmio del Gruppo UniCredit.