Tradizione e esperienza

Pioneer Investments ha una tradizione che poche altre societĂ  di asset management possono vantare.

L’esperienza maturata in oltre 80 anni di storia ha consentito a Pioneer Investments di gestire efficacemente i cambiamenti e i momenti negativi che hanno di volta in volta influenzato il mondo finanziario.

La nostra società ha contribuito a costruire l’industria moderna dei fondi comuni di investimento negli Stati Uniti e a svilupparla in Europa.

La storia di Pioneer Investments cominciò quando Philip L. Carret, un giovane giornalista che lavorava per la rivista finanziaria “Barron’s”, fondò il Pioneer Fund, il terzo fondo comune più antico negli Stati Uniti. Il capitale iniziale di Philip L. Carret ammontava a circa 25.000 dollari raccolti tra amici e parenti.

Attraverso una serie di analisi Philip L. Carret investi in societĂ  il cui valore reale non era riflesso nel prezzo dei rispettivi titoli e che esprimevano un potenziale interessante.

Ancora oggi il fondo adotta l’approccio agli investimenti del suo fondatore che si basa sulla selezione di società sottovalutate, ben gestite, competitive e caratterizzate da un potenziale di crescita significativo. Questo orientamento di lungo termine, unito ad un rigoroso controllo del rischio, ha consentito al Pioneer Fund di ottenere un risultato mai raggiunto da un fondo comune d'investimento: un rendimento superiore al 1.000.000%*.

Inoltre, sin dalla sua istituzione, il Pioneer Fund ha distribuito il dividendo ogni anno e ha battuto in modo significativo l’indice S&P 500**.

*Fonte: Morningstar e Lipper. Performance calcolate ai valori di NAV del fondo americano Pioneer Fund non commercializzato in Italia.
Per i risparmiatori italiani è disponibile la versione di diritto lussemburghese del comparto: il Pioneer Funds – U.S. Pioneer Fund, commercializzato in Italia dal 1° ottobre 2001. Questo comparto adotta lo stesso processo di investimento e lo stesso stile di gestione del fondo originario americano.

**Fonte: Pioneer Investments.