Euro crisi: torna la preoccupazione

Timori su economia, debito pubblico e banche spagnole
Dopo 4 mesi di rally in attività rischiose, sembra che gli effetti benefici dei fondi di emergenza della BCE stiano diminuendo e l'avversione al rischio stia tornando.

Il governo spagnolo ha fissato ambiziosi obiettivi di rapporto Deficit/PIL. L'annuncio del 9 aprile di un taglio ulteriore spesa di 10 miliardi di euro nella sanità e nell'istruzione devono essere dettagliate prima di essere accettate come credibili e fornire sollievo.

Le banche spagnole sono state troppo dipendenti dalla generosità della BCE, ma i loro bilanci non sono migliorati. Un ulteriore consolidamento del settore bancario, annunciato dal governo centrale, è stato ben accolto e potrebbe ripristinare la fiducia nel medio termine, ma nel breve termine il suo impatto sarà probabilmente trascurabile.

Anche se le condizioni fondamentali sono abbastanza stabili, manteniamo un atteggiamento moderatamente positivo sui titoli di Stato spagnolo nei nostri portafogli europei a reddito fisso, in quanto pensiamo che il governo stia facendo quanto è necessario per migliorare la propria posizione fiscale. Tuttavia, la volatilità rimarrà alta in vista delle elezioni in Grecia e il referendum in Irlanda.

I dati contenuti nel documento sono forniti da Pioneer Investment Management SGRpA che si riserva il diritto di modificare, in ogni momento, le analisi e le informazioni prodotte.