Mercati Emergenti

Da investimento di nicchia a tendenza globale
Nel recente passato, gli investimenti nei Mercati Emergenti sono stati percepiti come investimenti ad alto rendimento ma estremamente rischiosi, realizzati in mercati finanziari caratterizzati da livelli di evoluzione inferiori rispetto ai Paesi Sviluppati. La convergenza verso standard economici e finanziari più alti è avvenuta ad una velocità elevata, tale da determinare l'annullamento del gap per paesi come la Corea del Sud e Taiwan e da richiedere una nuova valutazione dei rischi e delle opportunità nei Mercati Emergenti.

La recente crisi economico-finanziaria ha ulteriormente accelerato il processo di evoluzione descritto, conferendo ai Paesi Emergenti un ruolo di assoluto rilievo per la crescita economica mondiale. I Paesi Sviluppati, al contrario, fronteggiano problemi di crescita connessi alle dinamiche demografiche negative e all’alto livello di debito pubblico. La conseguenza di tale quadro di riferimento è un crescente afflusso di capitali verso mercati con alte potenzialità di sviluppo come l'Asia, l'Europa dell'Est e l'America Latina.

Pioneer Investments ritiene che le dinamiche descritte costituiscano tendenze strutturali. Coerentemente con tale convinzione, è stata realizzata una scelta strategica importante, riunendo e concentrando le risorse specializzate sui Mercati Emergenti nel centro finanziario di Londra. Gli investitori devono essere supportati nelle scelte di investimento verso i Mercati Emergenti, al fine di favorire l’incremento di questa asset class nei portafogli.

I dati contenuti nel documento sono forniti da Pioneer Investment Management SGRpA che si riserva il diritto di modificare, in ogni momento, le analisi e le informazioni prodotte.