Diversificare con i Pac per limitare il rischio

Per creare valore nel tempo è importante orientare le proprie scelte verso investimenti con maggiore potenzialità, servendosi di principi e strumenti che consentano al contempo di contenere il rischio. In questo modo è possibile cogliere le tendenze di crescita dei mercati riducendo contemporaneamente il rischio di fare una scelta sbagliata. Il PAC rappresenta uno strumento adeguato per diversificare verso investimenti con maggior potenziale di rendimento come le azioni o le obbligazioni societarie, limitando il rischio. Infatti consente di entrare nei mercati in maniera graduale attenuando le oscillazioni del mercato.

UN ESEMPIO PUÃ’ AIUTARCI A CAPIRE:

due risparmiatori decidono di investire il loro patrimonio di € 60.000 nel 2005.
Il primo sceglie di investire tutto in una volta mentre il secondo parte con un approccio più cauto, utilizzando il Piano di accumulo


Investimento in un'unica soluzione
  • 40% Titoli di Stato Italiani
    (scadenza 7-10 anni)
  • 10% di liquidità
  • 50% in Fondi (30% Pioneer Strategic In come Hedge, 10% Pioneer Euro High Yield e 10% Pioneer Emerging Markets Equity)
Investimento con il PAC
  • 40% Titoli di Stato
  • 60% Liquidità, ma avvia un PAC di 500 € al mese che indirizza gradualmente la liquidità verso gli stessi Comparti Pioneer (300 € Pioneer Strategic Income Hedge, 100 € Pioneer Euro High Yield e 100 € Pioneer Emerging Markets Equity)
 

Investimento in un'unica soluzione

  • 40% Titoli di Stato Italiani (scadenza 7-10 anni)
  • 10% di liquidità
  • 50% in Fondi (30% Pioneer Strategic In come Hedge, 10% Pioneer Euro High Yield e 10% Pioneer Emerging Markets Equity)

Investimento in un'unica soluzione

  • 40% Titoli di Stato
  • 60% Liquidità, ma avvia un PAC di 500 € al mese che indirizza gradualmente la liquidità verso gli stessi Comparti Pioneer (300 € Pioneer Strategic Income Hedge, 100 € Pioneer Euro High Yield e 100 € Pioneer Emerging Markets Equity)

DOPO CINQUE ANNI LA SITUAZIONE È LA SEGUENTE:


  • Come si evince dal grafico, entrambi gli investitori registrano una performance complessiva del 26%.
  • L'investitore che utilizza il Piano di Accumulo però attenua in modo significativo le oscillazioni del mercato: l’altro investitore, a fronte di rendimento finale analogo, subisce una variabilità molto più pronunciata, registrando in corrispondenza dei minimi di mercato una perdita che arriva a toccare quasi il 16%(solo 7%nel caso del PAC).
    A conti fatti, il PAC attenua le oscillazioni del mercato evidenziando una variabilità del capitale quasi dimezzata.
MAGGIORE STABILITA' CON IL PAC

grafico maggiore stabilità con il PAC

*Nell'ipotesi si considera un portafoglio di 60.000€ composto da 40% Titoli di Stato Italiani e 60% di Liquidità. Da questo portafogli si disinvestono 500€ al mese e si investono 300€ in Pioneer Fund Strategic Income (Hedged), 100€ in Euro High Yield e 100€ in Emerging Markets Equity.

Fonte: Pioneer Investments su dati Bloomberg. Dati mensili dal 30 dicembre 2005 al 31 dicembre 2010. Liquidità = Indice Eonia; titoli di stato Italiani 7-10 anni Bloomberg. Le performance dei comparti sono relative alle classi E in Euro. Performance al netto delle commissioni di gestione e al lordo della fiscalità e delle commissioni di ingresso.
I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.