Ho capito. Chiudi.

X

Questo sito fa uso di cookies. Approfondisci. »

UniCredit Evoluzione Reddito: definiti gli obiettivi per il 2016

In primo piano» |

31 marzo 2016

È stato definito l’obiettivo di distribuzione¹ per il 2016 di UniCredit Evoluzione Reddito, il fondo di fondi che permette di semplificare la scelta tra investimento e reddito.

Per entrambe la classi, l’obiettivo per quest’anno sarà di 1,50% lordo, un livello inferiore a quello dell’anno precedente che tiene conto dei bassi rendimenti dei mercati obbligazionari governativi ma che riflette anche l’intenzione del gestore di mantenere una rischiosità complessiva più contenuta in presenza di diversi fattori di incertezza.

Gli importi saranno erogati in due tranche, riferite ai semestri aprile 2016 - settembre 2016 e ottobre 2016 – marzo 2017, che saranno messe in pagamento dopo la delibera del Consiglio di Amministrazione della Società di Gestione (tendenzialmente, nel mese successivo alla fine del semestre di riferimento).

Lo scenario economico caratterizzato da volatilità e rendimenti attesi sulle varie classi di attività più bassi di quanto osservato storicamente rende ancora più evidente la necessità di un approccio professionale alla diversificazione di portafoglio, ricercando ulteriori fonti di rendimento aggiuntive rispetto al segmento dei titoli governativi, senza alterare il profilo di rischio-rendimento complessivo del Fondo. UniCredit Evoluzione Reddito combina differenti asset class per beneficiare delle correlazioni contenute tra i mercati e gli strumenti finanziari in cui può investire e ricorre all’uso di strumenti derivati con finalità di copertura dei rischi che per altre finalità come l'arbitraggio o l'investimento. Ad una componente investita in azioni (fino ad un massimo del 20%) e in soluzioni flessibili, il Gestore affianca una selezione di fondi obbligazionari euro e globali che investono in titoli emessi da governi e società con alto merito creditizio (Investment Grade²). Ulteriore fonte di reddito è rappresentata dal segmento obbligazionario dei mercati emergenti e delle obbligazioni ad alto rendimento.

Entro la fine di aprile 2016, verrà reso noto il secondo importo del provento relativo al secondo semestre dello scorso anno. Gli importi erogati lo scorso ottobre fanno ben sperare sul raggiungimento obiettivo, fattore distintivo del Fondo dal suo lancio.

 

Leggi la scheda del Fondo



¹ L’obiettivo di distribuzione si intende al lordo delle imposte, rappresenta una stima e non costituisce un indicatore affidabile dei risultati futuri. La distribuzione del flusso finanziario periodico e la restituzione del capitale a scadenza non sono garantiti. Per le condizioni e i criteri in base ai quali è possibile distribuire il provento semestrale, si rinvia al Regolamento di gestione del Sistema "UniCredit Evoluzione".
² Un titolo di debito Investment Grade presenta, alla data di acquisto, un rating Standard & Poor’s pari o superiore a BBB- o un rating equivalente attribuito da altre agenzie di rating internazionalmente riconosciute o, se privo di rating, è ritenuto di qualità analoga dal Gestore degli Investimenti. Di contro, un titolo sub-Investment Grade è caratterizzato da un rating inferiore a BBB-. Un portafoglio senza limitazioni di qualità creditizia può investire indistintamente sia in titoli con rating Investment grade che in titoli con rating sub Investment grade. L’investimento in titoli con rating sub-Investment Grade comporta rischi maggiori.
Messaggio pubblicitario. Prima dell'adesione leggere il KIID, che il proponente l’investimento deve consegnare prima della sottoscrizione, o il prospetto disponibile sul sito internet www.pioneerinvestments.it, presso gli intermediari collocatori e gli uffici dei promotori finanziari autorizzati. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. I dati contenuti nel documento sono forniti da Pioneer Investment Management SGRpA. Pioneer Investment Management SGRpA si riserva il diritto di modificare, in ogni momento, le analisi e le informazioni prodotte.

Stampa l'articolo

Altri articoli