Ho capito. Chiudi.

X

Questo sito fa uso di cookies. Approfondisci. »

Banche europee sotto i riflettori dopo la Brexit

Outlook e mercati» |

18 luglio 2016

Il settore finanziario europeo è stato fortemente colpito dalla crescita dell’avversione al rischio che si è diffusa nei mercati finanziari all’indomani del voto sulla Brexit. Questo momento di debolezza cade a poche settimane dalla pubblicazione dei risultati degli stress test dell’Autorità Bancaria Europea, prevista per il 29 luglio.

 

Il settore italiano ha subito un contraccolpo particolarmente pesante a causa della mancata risoluzione del problema dei crediti in sofferenza (non-performing loans) e dell’esigenza di capitali di alcuni istituti.

 

Non riteniamo che il settore bancario europeo, e il settore bancario italiano al suo interno, possa essere una fonte di rischio sistemico globale. Secondo noi, al momento il mercato sta testando la capacità dell’UE di trovare una soluzione al problema che vada al di là degli interessi dei singoli Paesi di far fronte alla necessità di aumenti di capitale di alcune banche.

 

Scopri di più leggendo l'intera intervista.



Avvertenze:

Fatta salva ogni diversa indicazione, tutte le valutazioni e le opinioni espresse in questo documento sono quelle di Pioneer Investments e potrebbero essere modificate in qualunque momento in base al variare delle condizioni del mercato o del contesto di riferimento. Non vi è garanzia che i paesi, i mercati o i settori citati manifestino i rendimenti attesi. Prima dell'adesione leggere il KIID, che il proponente l’investimento deve consegnare prima della sottoscrizione, o il Prospetto disponibile sul sito internet www.pioneerinvestments.it, presso gli intermediari collocatori e gli uffici dei promotori finanziari.

Stampa l'articolo

Altri articoli sui mercati e sullo scenario